La Francia è uno dei paesi europei maggiormente colpiti dall’ondata terroristica degli ultimi mesi. Sebbene questo dato sia eclatante lo è forse meno quello che porta alle sue carceri. Circa il 70% dei prigionieri è infatti proveniente da paesi islamici e questi non sembrano vedere le prigioni come centri di rieducazione, semmai come luoghi ideali per una radicalizzazione. Delle università del terrore, insomma.

Fonte: RT