Da pochi mesi sono state dichiarate Patrimonio dell’Umanità Unesco e tra pochi giorni Las Fallas di Valencia sono pronte a replicare l’appuntamento annuale con il divertimento nelle giornate che per la prima volta nella storia le vedranno fregiarsi di tale riconoscimento. Come cosa sono Las Fallas? Si tratta di una tradizionale festa di carnevale, che ha luogo nella città di Valencia a marzo (quest’anno dal 15 al 19 marzo, anche se alcuni eventi si svolgono già dalle settimane precedenti). In realtà, quando parliamo di questa manifestazione, si parla di qualcosa di molto più complesso: Las Fallas coinvolgono migliaia di valenzani in un mix di festa, cultura, tradizioni, arte, satira, musica, fuochi d’artificio spettacolari.

fallas 2

Il modo migliore per raccontare questo evento, è viverlo appieno, a 360 gradi, lasciandosi trasportate dalla musica e dal ritmo che ogni anno, a marzo, riempie ogni via e calle della città. E poi, come perdersi gli spettacolari e imponenti monumenti esposti in centro prima di…venire dati alle fiamme? Eh sì, perché una delle tradizioni di questo evento, è quello di dare fuoco alle sue stesse attrazioni principali. In effetti, il nome Las Fallas riprende proprio questa particolare tradizione, che affonda le proprie radici nella storia cittadina: con l’arrivo della primavera, infatti, non era più necessario lavorare al buio e si bruciava all’entrata di ogni bottega il rustico parot (oggetto di legno necessario ad illuminare), spesso addobbato con stracci e cappelli. Ancora oggi, questo momento rappresenta il culmine dei festeggiamenti: il 19 marzo, infatti, tutti i monumenti vengono dati alle fiamme, a simboleggiare la chiusura della festa. Tra gli altri momenti più sentiti, la Mascletà, concerto di esplosioni di polvere pirica che ha luogo ogni giorno dall’1 al 19 marzo, in Plaza del Ayuntamiento.