L’ex-Ambasciatore inglese in Siria, Peter Ford, crede che l’attacco chimico nella città di Khan Sheikhoun non solo possa non essere stato condotto dai militari lealisti di Assad ma che sia un operazione dei ribelli per fornire supporto internazionale alla causa contro il regime. In tal caso la morte dei bambini sarebbe stato il mezzo per arrivare alla reazione americana… non la causa.

Fonte: BBC